Cerca nel blog

No alla legge ammazza blog

No alla legge ammazza blog
ROMA – Torna il disegno di legge sulle intercettazioni e torna con la contestata norma “ammazza blog”. In sintesi, ogni gestore di “sito informatico” (dai quotidiani online, ai blog quindi) ha l’obbligo di rettificare ogni contenuto pubblicato sulla base di una semplice richiesta di soggetti che si ritengano lesi dal contenuto in questione. Senza possibilità di replicare quindi, bisogna semplicemente pubblicare la rettifica, che sia fondata o meno. Altrimenti si rischiano fino a 12 mila euro di sanzione. Ecco il testo: “Per i siti informatici, ivi compresi i giornali quotidiani e periodici diffusi per via telematica, le dichiarazioni o le rettifiche sono pubblicate, entro quarantotto ore dalla richiesta, con le stesse caratteristiche grafiche, la stessa metodologia di accesso al sito e la stessa visibilità della notizia cui si riferiscono”. In pratica qualsiasi contenuto sul web diventerebbe censurabile con l’invio di una semplice email. Sul ddl intercettazioni il governo ha particolare fretta: non è escluso che venga blindato con la fiducia e approvato in tempi rapidi senza emendamenti. Fonte :Blitz quotidiano

lunedì 21 marzo 2011

Zombie, testo e traduzione


Per denunciare ancora una volta lo schifo della guerra!
(...e l'Italia è in guerra di nuovo...)


Another head hangs lowly, child is slowly taken
And the violence caused such silence
Who are we mistaken?
But you see it's not me, it's not my family
In your head, in your head, they are fighting
With their tanks, and their bombs
And their bombs, and their guns
In your head, in your head they are cryin'
In your head, in your head, Zombie, Zombie, Zombie

What's in your head? In your head? Zombie, Zombie, Zombie
Another mother's breaking heart is taking over
When the violence causes silence
We must be mistaken
It's the same old theme since 1916
In your head, in your head they're still fightin'
With their tanks, and their bombs
And their bombs, and their guns
In your head, in your head they are dyin'
In your head, in your head, Zombie, Zombie, Zombie
 What's in your head? In your head Zombie, Zombie, Zombie




Un’ altra testa pende lentamente
Un bambino è preso lentamente
E la violenza ha causato così silenzio
Ma chi stiamo fraintendendo?
Ma tu lo vedi che non sono io
Non è la mia famiglia
Nella tua testa, nella tua testa
Stanno combattendo
Con i loro carri armati e le loro bombe
Le loro bombe e le loro pistole
Nella tua testa Nella tua testa stanno piangendo,
Nella tua testa Nella tua testa
Zombie Zombie Zombie eh eh
Cosa c’è nella tua testa?
Nella tua testa?
Zombie Zombie Zombie
La rottura di un altro cuore di una madre sta finendo
Quando la violenza causa il silenzio
Ci siamo sbagliati
E’ lo stesso vecchio tema da 1916
Nella tua testa, nella tua testa
Stanno combattendo
Con i loro carri armati e le loro bombe
Le loro bombe e le loro pistole
Nella tua testa Nella tua testa stanno morendo,
Nella tua testa Nella tua testa
Zombie Zombie Zombie
Cosa c’è nella tua testa?
Nella tua testa?
Zombie Zombie Zombie  


The Cranberries

2 commenti:

silvia ha detto...

Ciao, hai proprio ragione la guerra e' proprio uno schifo, ci sono solo perdenti, e quel che e' peggio e' che il genere umano non impara mai, odio la supremazia dell'uomo sull'uomo!Comunque volevo ringraziarti per il premio, sei stata carina^_^ ciao a presto.

Waterwitch ha detto...

;)