Cerca nel blog

No alla legge ammazza blog

No alla legge ammazza blog
ROMA – Torna il disegno di legge sulle intercettazioni e torna con la contestata norma “ammazza blog”. In sintesi, ogni gestore di “sito informatico” (dai quotidiani online, ai blog quindi) ha l’obbligo di rettificare ogni contenuto pubblicato sulla base di una semplice richiesta di soggetti che si ritengano lesi dal contenuto in questione. Senza possibilità di replicare quindi, bisogna semplicemente pubblicare la rettifica, che sia fondata o meno. Altrimenti si rischiano fino a 12 mila euro di sanzione. Ecco il testo: “Per i siti informatici, ivi compresi i giornali quotidiani e periodici diffusi per via telematica, le dichiarazioni o le rettifiche sono pubblicate, entro quarantotto ore dalla richiesta, con le stesse caratteristiche grafiche, la stessa metodologia di accesso al sito e la stessa visibilità della notizia cui si riferiscono”. In pratica qualsiasi contenuto sul web diventerebbe censurabile con l’invio di una semplice email. Sul ddl intercettazioni il governo ha particolare fretta: non è escluso che venga blindato con la fiducia e approvato in tempi rapidi senza emendamenti. Fonte :Blitz quotidiano

sabato 12 febbraio 2011

Pollo al curry

Ingredienti per 3 persone:


- 500 gr di petto di pollo tagliato a dadini non troppo piccoli;

- 1 cipolla rossa;

- 2 cucchiai di curry il polvere belli pieni;

- 1,5/2 l di acqua;

- 1 cucchiaio di panna da cucina;

- 2 pugni di farina bianca;


- sale;

- olio d'oliva;


- pepe nero.

Preparazione:

In pentolino di media misura mettete il due cucchiaia di curry con i due litri di acqua e fateli riscaldate a fuoco basso mescolando di tanto in tanto. Nel frattempo sbucciate e tagliate la cipolla per farne un soffritto con poco olio (usate preferibilmente una wok o in mancanza di questa, usate una pentola con fondo antiaderente, ma non una una padella tradizionale perché troppo poco profonda). Infarinate i dadini di petto di pollo e quando la cipolla è ben dorata, aggiungeteli , fate rosolare il tutto per qualche minuto, salate e pepate.

Arrivati a questo punto si possono aggiungere alla cottura due o tre mestoli (fino a ricoprire completamente il pollo) dell'acqua calda col curry che stavate preparando a parte e portare ad ebollizione.

Lasciate cuocere, a fuoco medio basso, senza coperchio per circa 45 minuti, aggiungendo man mano che si consuma, l'acqua col curry che vi avanza (regolatevi in maniera tale da avere un sugo molto stretto e denso a fine cottura) e mescolando di tanto in tanto. Una volta spento il  fuoco aggiungete un cucchiaio di panna da cucina per rendere il sugo più cremoso.

Servite ancora caldo, possibilmente accompagnato con del riso basmati.





2 commenti:

Artemisia1984 ha detto...

Buonissimo!!! Io di solito lo accompagno con un Kg di pane!!! Il sughetto è spettacolare!

Waterwitch ha detto...

Pure io se non faccio il riso, ma con il riso il sugo servea condire quello ed è la fine del modo!