Cerca nel blog

No alla legge ammazza blog

No alla legge ammazza blog
ROMA – Torna il disegno di legge sulle intercettazioni e torna con la contestata norma “ammazza blog”. In sintesi, ogni gestore di “sito informatico” (dai quotidiani online, ai blog quindi) ha l’obbligo di rettificare ogni contenuto pubblicato sulla base di una semplice richiesta di soggetti che si ritengano lesi dal contenuto in questione. Senza possibilità di replicare quindi, bisogna semplicemente pubblicare la rettifica, che sia fondata o meno. Altrimenti si rischiano fino a 12 mila euro di sanzione. Ecco il testo: “Per i siti informatici, ivi compresi i giornali quotidiani e periodici diffusi per via telematica, le dichiarazioni o le rettifiche sono pubblicate, entro quarantotto ore dalla richiesta, con le stesse caratteristiche grafiche, la stessa metodologia di accesso al sito e la stessa visibilità della notizia cui si riferiscono”. In pratica qualsiasi contenuto sul web diventerebbe censurabile con l’invio di una semplice email. Sul ddl intercettazioni il governo ha particolare fretta: non è escluso che venga blindato con la fiducia e approvato in tempi rapidi senza emendamenti. Fonte :Blitz quotidiano

giovedì 5 maggio 2011

Patch Adams

Con un post con questo titolo credo che vi aspettiate tutti la recensione del famosissimo film, visto che guardando la lista dei miei film, secondi a quelli di Tim Burton ci sono solo quelli col mitico Robin Williams, attore che amo immensamente perchè dire che è bravo è poco!
E invece no!
Questa immagine è presa da "google immagini"
Chi ha visto il film sa che è tratto da una storia vera e che Hunter (Patch) Adams è una fantastica persona reale! Chi non sa chi sia e non ha visto il film meriterebbe di essere strangolato come fa Homer ogni giorno con Bart! GUARDATEVELO! D'altronde è SOLO l'inventore della "Clown Terapy", uno dei medici più famosi del mondo, una delle persone che rende migliore questo mondo.

Dal vivo è ancora meglio di ciò che ci si aspetta, o meglio, di ciò che mi aspettavo io!

Patch Adams stamattina
Sì perchè tutta sta introduzione è per dire che stamattina Patch Adams era nell'aula magna dell'Università di Messina a parlare di Amore (nel senso più universale del termine), e ci ha fatto fare pure gli esercizi: mi sono ritrovata ad abbracciare gente che non conosco e tenere tra le mani il viso di una ragazzina tanto carina vestita da clown con tanto di naso rosso posticcio (sicuramente fa clown terapy ancheperchè aveva il camice), sconosciuta anche lei, guardarla negli occhi e dirle "Ti voglio bene" a ripetizione, sentendolo, finchè Patch non ci ha dato lo stop. Ovviamente i ruoli poi si sono invertiti.
Ad OrSo è capitata una gran figa sempre di clown terapy.
Ragazza con cui ho fatto l'esercizio del "Ti voglio bene"
Gli esericzi si miravano a dimostrare quanto poco siamo stati educati nell'amare (il suo progetto di chiama Edu-care = educazione alla cura), infatti la scelta di farli fare proprio tra sconusciuti, mira a sottolineare quanto siamo impacciati nel dimostrare e ricevere amore incondizionato, verso e da gli altri e che se nelle scuole insegnassero l'amore come una quasiasi altra materia (visto che l'amore non è meno importante della matematica, ma anzi lo è di più), certi atteggiamenti ci verrebbero naturali.
Patch con la sua interprete (anche se si capiva facilmente il suo inglese)





Tutte le foto sono mie tranne il primo piano all'inizio: non sono riuscita ad avvicinarmi tanto.


Nella Photogallery di "Tempo Stretto" ci sono foto migliori e... ci sono anche IO in due foto, vediamo, di quelli che non mi conoscono personalmete chi indovina i numeri delle foto!

12 commenti:

Bellamerda ha detto...

14 e 21?

Waterwitch ha detto...

Secondo te dovrei risponderti subito o aspetto gli altri?

Bellamerda ha detto...

tanto lo so già che sei tu!
comunque mi stavo emozionando a legger sto post, è vero, se ci avessero insegnato fin da piccoli ad esser un po' più "amorevoli"...
ora una fatica boia anche solo per stringere una mano e dire "ciao come ti chiami"......
che mondo di merda.

Waterwitch ha detto...

Maaaaera facile!
Comunque lui è un grande a maggior ragione che ne ha passate di tutti i colori!

Bellamerda ha detto...

Sei più bella, la tua foto profilo non ti rende giustizia al 100%!
Poi ndo cazzo sono sti capelli rossi? Se vedi i miei ti spaventi!

Artemisia1984 ha detto...

Ad essercene di persone così... per le foto quoto Bellamerda...ma come dici tu non era difficile avevo già sbirciato le tue foto!!!

@Bellamerda..che nick particolare!!! Sul mio blog c'è un post dedicato al perchè dei nickname, se ti va passa a commentarlo!!!

A presto, Artemisia...

Waterwitch ha detto...

Grazie mille gioia! Comunque i capelli sono rosso scuro, perchè l'hennè non tinge ma fa l'effetto del riflessante e in queste foto non si capisce!
qui si vedono meglio ---> http://cid-51fab49727b65135.photos.live.com/self.aspx/Le%20mie%20foto%20sul%20blog/223423%5E_2003119806295%5E_1492598401%5E_3184570%5E_3815380%5E_n.jpg

Bellamerda ha detto...

belli belli belli, e ottimi per il mio progetto di detroizzazione! lo comprerò e inizierò ad usarlo appena mi ritorna la ricrescita!
(ma tipo devo andare in erboristeria vero?)

artemisia, passo a leggerti ora!

Waterwitch ha detto...

Yes, erboristeria!
Ma se sei bruna di sotto prendi il rosso forte non il rosso tiziano che è troppo chiaro e non prende e si scioglie con l'acqua ma se ci aggiungi anche un cucchiaio di aceto il colora viraancora di più sul rosso. Lo devi tenere almeno due ore però!

Bellamerda ha detto...

urca!

ok, prendo il taccuino e segno:
rosso forte
cucchiaio di aceto
2 ore

(SBATTI)

comunque grazie dei consigli! ^_^

Waterwitch ha detto...

io lo tengo anche tre se mi gira, lo so è una rottura, ma ne vale la pena, anche perchè io ormai o faccio l'hennè o torno al biondo cenere schifoso... già che ho dovuto tagliare tutto....

lo scrigno di Sibilla ha detto...

Penso che sei stata davvero fortunata a fare quest'esperienza! dev'essere stato veramente intenso.. Il film non sono riuscita a guardarlo tutto nonostante ci abbia provato più volte.. perchè ero in un periodo in cui ne avevo le p***** piene di sentir parlare di ospedali ecc essendoci stata spesso come paziente ma so che è stato un bel film per quel che l'ho visto.. sapevo che era ispirato ad una storia vera e a qualcuno di vero :)! A presto...Sibilla