Cerca nel blog

No alla legge ammazza blog

No alla legge ammazza blog
ROMA – Torna il disegno di legge sulle intercettazioni e torna con la contestata norma “ammazza blog”. In sintesi, ogni gestore di “sito informatico” (dai quotidiani online, ai blog quindi) ha l’obbligo di rettificare ogni contenuto pubblicato sulla base di una semplice richiesta di soggetti che si ritengano lesi dal contenuto in questione. Senza possibilità di replicare quindi, bisogna semplicemente pubblicare la rettifica, che sia fondata o meno. Altrimenti si rischiano fino a 12 mila euro di sanzione. Ecco il testo: “Per i siti informatici, ivi compresi i giornali quotidiani e periodici diffusi per via telematica, le dichiarazioni o le rettifiche sono pubblicate, entro quarantotto ore dalla richiesta, con le stesse caratteristiche grafiche, la stessa metodologia di accesso al sito e la stessa visibilità della notizia cui si riferiscono”. In pratica qualsiasi contenuto sul web diventerebbe censurabile con l’invio di una semplice email. Sul ddl intercettazioni il governo ha particolare fretta: non è escluso che venga blindato con la fiducia e approvato in tempi rapidi senza emendamenti. Fonte :Blitz quotidiano

martedì 7 giugno 2011

Referendum

Image and video hosting by TinyPic

Mi sa che mi tocca!
Sinceramente ne ho un pò le palle piene, capisco perfettamente la necessità di pubblicizzare la cosa, ma non capisco tutta sta necessità su facebook di creare centinaia di pagine dello stesso identico evento: eccheccazzo!
Che se poi dopo la 50° volta che ci clicki "parteciperò" e quindi vieni bombardato dalle notifiche dei commenti della gente a quell'evento, alla 51° clicki "non parteciperò" perchè ti sei rotto i coglioni spunta l'amico che ti scrive: "Come no??? Tu che non vai a votare? Che è successo?"
Ma sì che ci vado testa di minchia! Solo che non è che per forza lo devo aderire a tutte le 350.000 pagine della minchia! UFFA!

Detto questo le motivazioni per farlo ci sono e sono valide, solo che sono convinta che sia poco utile bomardare di pubblicità il web quando chi ha veramente bisogno di aver spiegate le cose il pc non sa nemmeno come diavolo è fatto! Magari gente un pò avanti con l'età, che non si informa molto e che non capisce i tre quarti di ciò che dicono ai telegiornali, che si confonde perchè non capisce perchè deve barrare "SI'' per dire "NO". E' brutto da dire, ma ne esistono tanti.
Siccome io parlo come mangio e scrivo come parlo (e cucino bene), non starò qui a scrivere parole politically correct come molti dei miei amici blogger sanno fare:
1 e 2) Acqua pubblica: vuoi che la gestione dell'acqua rimanga pubblica per evitare che le bollette salgano alle stelle e che degli stronzi speculino su noi comuni poveri pirla? Devi barrare "SI", due volte, scheda rossa e scheda gialla.
3) Nucleare: vuoi che in Italia non vengano costruite centrali nucleari, specilamente se hai la sfiga di abitare in un posto dove te la costruirebbero sotto il culo e sai benissimo che visto come siamo soliti fare le cose noi in Italia, se in Giappone hanno la cacca fino al collo noi ci ritroveremmo tzunami di merda? Devi barrare "SI", scheda grigia.
4) Legittimo impedimento: ti sei rotto i coglioni dello psicopedopornonanomafioso e di tutti i suoi amichetti che si fanno i cazzi loro con i nostri soldi e le ragazzine minorenni e chissà quali altre schifezze liberi e felici, mentre se tu hai la sfiga di scordarti il figlio in macchina perchè fai tre lavori perchè non arrivi a fine  mese a dar da mangiare alla tua famiglia, non dormi più di tre ore a notte sei al limite del collasso ecc ecc, non solo devi convivere col tuo atroce senso di colpa per tutta la vita, ma è sicuro che ti mettono dentro a vita senza sconti per buona condotta, manco fossi un mafioso pluriomicida (ma quelli stanno fuori), e devi ringraziare chissà quali santi che ti fanno il processo? Devi barrare "SI", scheda verde.


Non vuoi andare a votare???
Spero tanto che nella centrale nucleare costruita dietro casa tua avvenga una fusione imprvvisa del nocciolo e che tutte le tonnellate d'acqua usate per il raffreddamento vengano addebbitate sulla tua bolletta, mentre tua figlia di 15 anni si fa scopare ad Arcore da una ventina di plurisettantenni pieni di soldi che le fanno tirare la cocaina per fare in modo che riesca a stare appresso a tutti e venti! 
Problemi?! 

12 commenti:

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Capisco Marina il bombardamento sul web;ma vista la poca libertà della tv in Italia è rimasto solo quello.La speranza che ognuno faccia pubblicità in casa e spiega i referendum ,soprattutto agli ostaggi di quella antica scatola, chiamata tv.Speriamo nel quorum e stacchiamo la spina a questo governo.Salutoni a presto

lo scrigno di Sibilla ha detto...

Capisco la necessità e l'importanza della cosa ma io proprio non ho tempo per fare nemmeno cose piacevoli tipo i "giveaway" premi su premi eccetera.
Le motivazioni le condivido al 100% anche le tue! eheheh... A presto..sibilla

Laura ha detto...

Grande Marina, come sempre. Diretta ironica e vera. In effetti facebook...è sempre un bombardamento unico...e vabbè.

Grace (ma NANA che al REFERENDUM vota SI) ha detto...

Hahahah non sono su FeisBuc, ma quello che hai scritto, il modo in cui l'hai scritto, mi ha fatto morire dal ridere.
Il motto di questo periodo pre - REFERENDUM, però, è proprio " ROMPIAMO LE PALLE", in senso buono per una volta.
Visto che i media ufficiali nazionali stanno deliberatamente trascurando la cosa..ci dobbiamo dar da fare noi nella rete!
Incrociamo le dita per domenica e lunedì X X ! ;)

Paòlo ha detto...

Azz, come maledizione non è mica male, proprio oggi ironizzavo sul fatto che non passa, magari ci ritroveremo nei rubinetti l'acqua di raffreddamento del reattore con il 700 % di aumento del prezzo :-D

Emanuele Secco ha detto...

Ce l'hai con FaceCul eh?! Occhio... adesso Mark ti perseguiterà nei sogni...

E.

Chiara ha detto...

Sì Sì Sì Sì!!!

Monica ha detto...

fantastica te e il tuo blog ..finalmente una donna con le beepppppp

Sexybility ha detto...

E pensare che c'è anche chi si è stufato di sentir parlare dei referendum "come se non avessimo mai votato". Ma è normale che se i maggiori TG nazionali danno le date sbagliate e nessuno ne parla il tam tam sul web sia doveroso!!! la situazione è grave!!! e la gente per giunta si stufa..mah.
Ad ogni modo...anche io voterò SIIIIIIIII!!!

Waterwitch ha detto...

ma io infatti non sono sutfa dell'informazione in se, ma del fatto che su facebook devi dare per forza conto aqualcuno se on ti tempestano di domande. In ogni caso ripeto, chi ha bisogno DAVVERO di aver spiegato come stanno le cose è gente che il pc non lo ha mai acceso, bisognerebbe andare casa per casa della gente da una certa erà in su a spiegare se barri si cosa succede, se barri no altrettanto e anche se conseguenza di non andare a votare.

coldheartdunther ha detto...

Io ho messo "non parteciperò" a tutti, perché ero convinto che non ci sarei andato, però poi alla fine mi trovavo a passare e ho votato.
Comunque sì, ci hanno sfracellato la minchia.

Waterwitch ha detto...

Perchè non volevi andarci?