Cerca nel blog

No alla legge ammazza blog

No alla legge ammazza blog
ROMA – Torna il disegno di legge sulle intercettazioni e torna con la contestata norma “ammazza blog”. In sintesi, ogni gestore di “sito informatico” (dai quotidiani online, ai blog quindi) ha l’obbligo di rettificare ogni contenuto pubblicato sulla base di una semplice richiesta di soggetti che si ritengano lesi dal contenuto in questione. Senza possibilità di replicare quindi, bisogna semplicemente pubblicare la rettifica, che sia fondata o meno. Altrimenti si rischiano fino a 12 mila euro di sanzione. Ecco il testo: “Per i siti informatici, ivi compresi i giornali quotidiani e periodici diffusi per via telematica, le dichiarazioni o le rettifiche sono pubblicate, entro quarantotto ore dalla richiesta, con le stesse caratteristiche grafiche, la stessa metodologia di accesso al sito e la stessa visibilità della notizia cui si riferiscono”. In pratica qualsiasi contenuto sul web diventerebbe censurabile con l’invio di una semplice email. Sul ddl intercettazioni il governo ha particolare fretta: non è escluso che venga blindato con la fiducia e approvato in tempi rapidi senza emendamenti. Fonte :Blitz quotidiano

mercoledì 18 maggio 2011

Buon Compleanno Giovanni Falcone

Di solito non faccio più di un post al giorno, evito oppure li programmo, ma nonostante oggi abbia già pubblicato qualcosa, quello che sto per scrivere DEVE essere pubblicato per forza oggi e merita tutta la mia (che sono siciliana) e la vostra attenzione!

72 anni fa nasceva Giovanni Falcone : grazie di tutto!




7 commenti:

il_cesco ha detto...

E' giusto aver fatto uno strappo alla regola per aver ricordato quello che è uno dei padri dell'antimafia. Hai tutto il mio rispetto!

Vibrisse ha detto...

"Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola." ..rendo onore ad un grande uomo..

Artemisia1984 ha detto...

Hai fatto bene, un grande uomo che merita di essere ricordato...

Paòlo ha detto...

"Possiamo sempre fare qualcosa: massima che andrebbe scolpita sullo scranno di ogni magistrato e di ogni poliziotto."

Tanti auguri Giovanni, sei stato un grande uomo, coraggioso e dal grandissimo senso del dovere, del giusto. Ce ne fossero di persone come te e come Paolo Borsellino.

Emanuele Secco ha detto...

Direi che hai fatto solo che bene :-) Brava!

E.

Northia ha detto...

Riposa in Pace!

GIOVANNI FALCONE DICEVA:"SEGUI I SOLDI E TROVERAI LA MAFIA"!!

Waterwitch ha detto...

Ce ne sono pochi come lui e come lui vengono infangati quotidianamente!