Cerca nel blog

No alla legge ammazza blog

No alla legge ammazza blog
ROMA – Torna il disegno di legge sulle intercettazioni e torna con la contestata norma “ammazza blog”. In sintesi, ogni gestore di “sito informatico” (dai quotidiani online, ai blog quindi) ha l’obbligo di rettificare ogni contenuto pubblicato sulla base di una semplice richiesta di soggetti che si ritengano lesi dal contenuto in questione. Senza possibilità di replicare quindi, bisogna semplicemente pubblicare la rettifica, che sia fondata o meno. Altrimenti si rischiano fino a 12 mila euro di sanzione. Ecco il testo: “Per i siti informatici, ivi compresi i giornali quotidiani e periodici diffusi per via telematica, le dichiarazioni o le rettifiche sono pubblicate, entro quarantotto ore dalla richiesta, con le stesse caratteristiche grafiche, la stessa metodologia di accesso al sito e la stessa visibilità della notizia cui si riferiscono”. In pratica qualsiasi contenuto sul web diventerebbe censurabile con l’invio di una semplice email. Sul ddl intercettazioni il governo ha particolare fretta: non è escluso che venga blindato con la fiducia e approvato in tempi rapidi senza emendamenti. Fonte :Blitz quotidiano

lunedì 16 maggio 2011

Vermicelli e zucchine fritte

A casa mia è la pasta estiva per eccellenza, quando la si comincia a fare è ormai praticamente estate perchè si usano esclusivamente le zucchine dell'orto.


Ingredienti per 3 persone:
- 2 zucchine medie;
- 2 spicchi d'aglio;
- qualche foglia di basilico fresco;
- parmigiano grattugiato; 
- olio d'oliva;
- 300 gr di vermicelli;
- sale.


Preparazione: 
 Lavate e tagliate le zucchine a fette di mezzo centrimetro di spessore e mettetele a friggere in padella in un sottile strato di olio. Quando sono doreta e croccanti tiratele su e mettetele da parte in una ciotola. Mettete su l'acqua per la pasta e mentre si scalda per arrivare ad ebollizione, mettete una grossa ciotola a scaldare, a bagno maria sulla pentola, con dentro, l'olio in cui sono state fritte le zucchine, altro olio d'oliva se necessario in caso il primo fosse poco, i due spicchi d'aglio sbucciati e leggermente schiacciati ma interi, il basilico e un pizzico di sale; tutti gli ingredienti col calore amalgameranno i loro profumi. Quando l'acqua bolle levate la ciotola dalla pentola e proseguite con la cottura della pasta come di consueto.
Scolate la pasta e mettetela nella ciotola con l'olio, aggiungete le zucchine fritte, mescolate il tutto e guarnite con una spolverata di parmigiano grattugiato.

7 commenti:

Fabrizio ha detto...

a bella pasta ch'i cucuzzi! ah, i pranzi estivi da mia nonna!

lo scrigno di Sibilla ha detto...

C'è un premio per te sul mio blog! A presto..Sibilla

Artemisia1984 ha detto...

Buonaaaaaaaaaa!

Artemisia1984 ha detto...

Comunicazione di servizio:
non mi visualizza il tuo ultimo post..mi compare nella ''Blog list''..ma non qui...

Pistilon ha detto...

la pastaaaa! la adoro...pensa che dopo aver letto questo post la mangerei anche adesso dopo aver fatto colazione! ahaha ciao un bacio

Waterwitch ha detto...

@Artemisia
tranquilla era perchè lo vlevo programmare invece per sbaglio l'ho pubblicato, poi però ho corretto.

@Pistilon
è una delle cose più buone e semplici che esitano

liber@discrivere ha detto...

cavoli.....m'hai messo fame! il che alle 9 di mattina non è per nulla simpatico, visto che devo lavorare! :/