Cerca nel blog

No alla legge ammazza blog

No alla legge ammazza blog
ROMA – Torna il disegno di legge sulle intercettazioni e torna con la contestata norma “ammazza blog”. In sintesi, ogni gestore di “sito informatico” (dai quotidiani online, ai blog quindi) ha l’obbligo di rettificare ogni contenuto pubblicato sulla base di una semplice richiesta di soggetti che si ritengano lesi dal contenuto in questione. Senza possibilità di replicare quindi, bisogna semplicemente pubblicare la rettifica, che sia fondata o meno. Altrimenti si rischiano fino a 12 mila euro di sanzione. Ecco il testo: “Per i siti informatici, ivi compresi i giornali quotidiani e periodici diffusi per via telematica, le dichiarazioni o le rettifiche sono pubblicate, entro quarantotto ore dalla richiesta, con le stesse caratteristiche grafiche, la stessa metodologia di accesso al sito e la stessa visibilità della notizia cui si riferiscono”. In pratica qualsiasi contenuto sul web diventerebbe censurabile con l’invio di una semplice email. Sul ddl intercettazioni il governo ha particolare fretta: non è escluso che venga blindato con la fiducia e approvato in tempi rapidi senza emendamenti. Fonte :Blitz quotidiano

mercoledì 22 giugno 2011

Sashimi di tonno

Si continua con la cucina orientale, un'altro piatto giapponese. Avevo questo bel pezzo di tonno fresco e visto che il sushi lo avevo già fatto una volta (prima o poi lo rifarò e posterò anche quello), ho pensato di fare il sashimi. Si può fare con sltre cose oltre che il tonno, ad esempio i gamberi di nassa, le acciughe o il pesce spada, l'importante è che siate sicuri al 100% che sia pesce freschissimo. Ovviamente non è un piatto per tutti, il pesce crudo è difficile che piaccia a chi non è cresciuto mangiando patelle appena staccate dagli scogli mentre si fa il bagno. Per cui il mio consiglio, se non avete mai mangiato pesce crudo, è di assaggiarne prima un pezzettino e se non vi piace evitate di fare questo piatto (già il sushi è diverso perchè c'è il riso che attenua il sapore), o se proprio vi piace come idea dategli una leggera scottata in padella prima.

Ingredienti per 2 persone:
- 300 gr di tonno fresco, già pulito;
- 6 pomodorini;
- 4 carote medie;
- 1 cipolla rossa piccola;
- 1 avocado piccolo;
- erba cipollina fresca (anche secca va bene);
- 4 grosse foglie di lattuga;
- salsa di soia;
- 2 cucchiani di wasabi in polvere;


Preparazione:
Lavate tutta la verdura.
Sbucciate le carote, la cipolla e l'avocado e tagliateli rispettivamente a listelle sottili, e rondelle e a tocchetti.
Disponete su ogni piatto due foglie di lattuga.
Con l'aiuto di un coltello da per sfilettare tagliate il tonno a striscette sottilissime e adagiatelo sulla lattuga. Cospargetelo con un pugnetto di erba cipollina tritata grossolanamente col coltello e aggingete le verdure intorno al piatto per guarnirlo, compresi i pomodorini interi o tagliati, come preferite.
Mettete in una ciotolina un pò di salsa di soia e in un'altra il wasabi in polvere e a quest'ultimo aggiungete dell'acqua un cucchiaino alla volta fino ad ottenere una consistenza simile a quella della foto: deve essere così concentrato perchè va stemperato nella salsa di soia in quanto da solo ha un sapore troppo forte, infatti dovrete avere una  terza ciotola vuota.
Servite il tutto in tavola, sia il pesce che le verdure vanno intinti nella salsine.



Da La Palude di Waterwitch




Sfatiamo un mito il wasabi NON E' PICCANTE!!!
Mangio peperoncini a morsi manco fossi calabrese e conosco benissimo la sensazione ed il gusto del piccante e il wasabi nemmeno gli si avvicina. Probabilmente viene definito così perchè è difficile dire che senzazione da, ma ci provo: avete presente quando bevendo una bibita gassata le bollicine vi salgono nel naso e vi frizza tutto? Ecco, raddoppiate l'intensità ed estendete la sensazione anche a gola, orecchie e centro della testa come se vi attraversasse il cervello! E il gusto è indefinibile, a me ricorda vagamente la plastica, infatti mi fa schifo! L'ho messo solo perchè piace ad OrSo.

 

14 commenti:

Chiara ha detto...

Adoro il pesce crudo!! Il wasabi mi ricorda un po' il gusto della senape!

Fidelio ha detto...

L'unica cosa cruda che ho mangiato che si avvicina ad un pesce è stata un'ostrica, e quando mi hanno detto che era viva.....passiamo al prossimo piatto.
Ciao :-)

Waterwitch ha detto...

@Chiara
E allora hai beccato l'imitazione perchè spesso per risparmiare colorano la senape del verde del wasabi e la spacciano come tale, perchè è difficile e costoso farlo arrivare qui. Ti assicuro che non c'entra niente e sono sicura che il mio sia wasabi perchè me lo ha portato un'amico dalla Cina!

@Fidelio
buone le ostriche. Mi spiace che non risci ad apprezzare, non sai che ti perdi!

lo scrigno di Sibilla ha detto...

Non sono una fan del pesce in realtà però il piatto è bellissimo! devi proprio essere una cuoca bravissima! A presto..Sibilla

Waterwitch ha detto...

Grazie, ma inrealtà qui non c'è molto da cucinare, più che altro è da comporre!

Artemisia1984 ha detto...

beh...forse una scottatina io gliela darei!!! o una marinatura... cmnq sembra davvero invitante...molto bella la composizione :)

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Un altra bella ricetta etnica.Salutoni a presto

Waterwitch ha detto...

@Artemisia
certo se proprio così non ti va giù lo puoi fare, ma non è più sashimi!

@Cavaliere
per ora sono di cucina straniera!

Monica ha detto...

nonoo..niente pesce crudo ! <e nemmeno la carne ;)
Adoro le zuppe e le verdure. La pizza Mmm che buona. E le uova.
baci bella bella

a piedi nudi sul divano ha detto...

quanto adoro il sashimi!

Bad Hands ha detto...

consiglio di non fare arrivare la materia prima dai mari di fukujima, usa quella della tua fantastica isola!! :)

Fidelio ha detto...

Ma cosa mi consigli per iniziare col pesce crudo?
Grazie.

Waterwitch ha detto...

@Monica
per le zuppe meglio aspettare ottobre. Per i resto di ci può sbizzarrire ;)

@a piedi nudi sul divano
è una cosa fantastica!

@Bad Hand
io non mangio pesce che non sia preso intorno alla mia terra e nemmeno pesce congelato e meno che non me lo sia congelato io stessa.

@Fidelio
Ti consiglierei gamberetti di nassa a patto che siano freschissimi e che la testa sia stata levata subito perchè è la prima che fa cattivo odore. Ti consiglio quelli perchè appena presi fanno meno odore rispetto ad un trancio di pesce, il che ti aiuta se non sei abituato e poi perchè hanno un sapore zuccherino fantastico!

Bad Hands ha detto...

deduco che ai tonni di favignana stiano tremando le branchie!! :)